• home
  • L'istituto - News

L’innovazione digitale nell’emergenza sisma

Data: 24/03/2017

In un incontro presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli verrà messo a fuoco il ruolo dell’innovazione digitale e della “cooperazione” tra le banche dati MiBACT nel fronteggiare l’emergenza post-terremoto dello scorso anno

La Carta del Rischio del Patrimonio Culturale Italiano: uno strumento per la prevenzione e l’intervento in occasione delle calamità naturali è il titolo della relazione che Carlo Cacace (responsabile ISCR della Carta del Rischio) e Alessandro Marchi (Polo Museale dell’Emilia Romagna) presenteranno giovedì 30 marzo all’Accademia di Belle Arti di Napoli, secondo evento del ciclo Incontri sul restauro 2017 organizzato, a cura di Paola D’Alconzo, dall’Università di Napoli Federico II in collaborazione con il Museo di Capodimonte e l’Accademia di Belle Arti di Napoli.
La relazione di Cacace e Marchi metterà in luce l’utilizzo dei Sistemi informativi del MiBACT (Carta del Rischio, Beni Tutelati, SITAP e SIGECweb), confluiti in un sistema di interoperabilità. Questo sistema, realizzato nell’ambito di un progetto della Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’innovazione digitale, ha dimostrato la sua efficacia nella grave situazione di emergenza seguita agli eventi sismici che hanno devastato ampie zone dell’Italia centrale a partire dal 24 agosto 2016.

Appuntamento giovedì 30 marzo, ore 16.00

Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti di Napoli

via Santa Maria Costantinopoli, 107 – 85135 Napoli